Menù principale: Presentazione | Come aderire | Eventi | Documenti | Dicono di noi Associazioni


 
 

La figura del Referente per le Pari Opportunità

L'azione realizzata nel 2011 è culminata nella creazione di una nuova figura da inserire all'interno delle associazioni sportive della provincia: il referente per le Pari Opportunità. Il Referente dovrà promuovere e diffondere presso la propria associazione la cultura di genere e il superamento delle barriere per la piena affermazione delle pari opportunità anche nel mondo dello sport. Grazie all’istituzionalizzazione della figura della Referente per le pari opportunità, all’interno dei propri contesti associativi, sarà possibile incrementare e qualificare in maniera diretta ed immediata la presenza femminile nei direttivi e nei contesti decisionali delle associazioni sportive all’interno dei quali risultano ancora sottorappresentate.

Il Referente per le pari opportunità è incaricato di raccogliere le esigenze della propria associazione e mantenere i contatti con i Referenti delle altre associazioni, consolidando ed allargando la rete di rapporti dell’associazione. Inoltre assume un ruolo propositivo all’interno del proprio sodalizio e si attiva per sollecitare il Direttivo nelle sedute ufficiali sui temi delle P.O., e più in generale su tutte le attività sociali. In questo senso, partecipa alla vita associativa affiancando le figure tecniche (allenatori, istruttori, animatori) per far fronte ad aspetti legati alle relazioni (ad es. con i genitori) e all’educazione attraverso lo sport.

Il Referente partecipa ad iniziative formative ed informative, promosse e/o organizzate dagli organismi di Parità e da altre istituzioni sul tema delle Pari Opportunità e riporta l’esperienza all’interno dell’associazione. Si preoccupa di supportare le scelte e le attività dell’associazione che si rivolgono in maniera particolare ai settori giovanili, con la presenza di maschi e femmine, con particolare attenzione alle fasce d’età più delicate. Infine è incaricato di ampliare il coinvolgimento femminile nelle cariche sociali e/o in ruoli di responsabilità nell’associazione, in rapporto alle attitudini, capacità e competenze, superando le scelte legate al genere o comunque a prescindere da esse. Per favorire questa crescita della rappresentanza femminile nell’associazione, il Referente ha il compito di coinvolgere altre donne nella vita associativa, a qualsiasi livello, dalla pratica sportiva alle occasioni di festa, dalla gestione dell’associazione all’organizzazione di manifestazioni.